admin Nessun commento

L’AddOn Contabilità Analitica è stato progettato per consentire alle aziende di effettuare il controllo sistematico del Conto economico aziendale, parte importante del più ampio processo di controllo di gestione.
Lo scopo della Contabilità Analitica è quello di tenere sotto controllo le attività più rilevanti, svolte nelle singole unità di business, al fine di determinarne i costi e/o i ricavi e valutarne la produttività.

Il valore aggiunto della Contabilità Analitica rispetto alla Contabilità Generale:

  • Attribuzione degli eventi in base alla “data di competenza” e non alla “data di registrazione” contabile;
  • Consentire un’analisi più puntuale ed analitica rispetto a quanto permesso dal piano dei conti della contabilità generale;
  • nessun limite di navigabilità e consuntivazione in riferimento agli esercizi gestiti;

L’AddOn in oggetto è uno strumento flessibile per individuare le unità aziendali, definire i corrispondenti centri di attività e/o commesse rilevandone i loro costi e ricavi. Consente di effettuare per ogni Voce di Spesa/Ricavo la distribuzione automatica e/o manuale nei diversi centri di attività e/o commesse secondo schemi precablati in funzione a quote fisse (%) o variabili(misure). 

L’ambito tecnologico nel quale è stato sviluppato questo AddOn (Microsoft Dynamics Nav), ha consentito la realizzazione di uno strumento altamente sofisticato con una interfaccia utente semplice ed esaustiva, ricca di analisi ed inquiry sia a livello di dettaglio che di raggruppamento, con riferimenti temporali immediati in termini di giorno, settimana, mese, trimestre, anno secondo logiche di periodo o progressive.

PRINCIPALI FUNZIONALITA’:

  • Gestire  le  anagrafiche dei conti di analitica (Voci);
  • Gestire  le  anagrafiche delle entità aziendali (Centri e Commesse);
  • Gestire  le  anagrafiche dei Drivers (unità di misura e pesi);
  • Sincronizzare automaticamente i conti contabili con i conti analitici;
  • Definire gli schemi di collegamento tra voci di analitica e conti contabili secondo criteri diversi;
  • Aggiornare automaticamente le registrazioni di analitica dalle registrazioni contabili;
  • Gestire le registrazioni derivanti da registrazioni Contabili o da imputazione diretta in Contabilità Analitica;
  • Effettuare interrogazioni ed analisi di consuntivo, dettagliate e riepilogative, con riferimenti temporali flessibili

La Contabilità analitica poggia i suoi fondamenti sulle anagrafiche di base:

Voci (di spese e/o di ricavo): Rappresentano il dettaglio più basso della Contabilità Analitica e la loro anagrafica è stata studiata sulla stessa falsariga del Piano dei conti, quindi con una struttura ad albero. E’ possibile gestire conti analitici (su cui è possibile registrare) e conti di totale (raggruppamento degli analitici). Volendo l’anagrafica Voci può essere sincronizzata in modo parametrico con il Piano dei Conti, ottenendo in questo caso una corrispondenza biunivoca tra le due anagrafiche.

Centri di Costo: Rappresentano una tipologia di raggruppamento che identifica i centri di attività dell’azienda. A livello di Setup iniziale è necessario definire se utilizzarli o meno. Possono coesistere contemporaneamente con le Commesse.

Commesse: Rappresentano una tipologia di raggruppamento che identifica le diverse commesse dell’azienda. A livello di Setup iniziale è necessario definire se utilizzarle o meno. Possono coesistere contemporaneamente con i Centri di Costo.

Drivers: In abbinamento ai Centri di Costo permettono di gestire due diverse tipologie di collegamento con i conti contabili. Identificano l’Unità di Misura sulla base della quale è possibile indicare un PESO a livello di Centro di Costo, tale Peso verrà utilizzato in fase di aggiornamento automatico per determinare la quota da distribuire sul Centro di Costo interessato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *